Render Passes_Parte 2

Nella prima parte del tutorial (Render Passes_Parte 1) abbiamo iniziato creando la scena complessiva, impostato i materiali  e successivamente creato i Render Layers per poter produrre un render per ogni oggetto. Vediamo ora di estrapolare le informazioni che vogliamo da ogni render come ad esempio le ombre, il diffuse, la speculare, ecc…

FASE_3 – COMPOSITING E PASSES
– Apriamo due finestre dove visualizzeremo il Node Editor e l’UV/Image Editor
– UV/Image Editor:
Clicchiamo sul pulsante Render result e selezioniamo Node Viewer

Consiglio DV: Potete visualizzare l’immagine direttamente nel node editor selezionando Backdrop ma il tutto risulta molto più caotico nel momento in cui andiamo ad inserire i Nodi. Così facendo vedrete in maniera più chiara quello che andrete a fare.

Node Editor
Selezioniamo il Compositing e Use Nodes ed inseriamo:
– Due Nodi Viewer: Add → Output → Viewer
Composite: Add → Output → Composite
RenderLayer: Add → Input → RenderLayer

Immagine di Base
– Facciamo click su Open e selezioniamo “Scena”
– Colleghiamolo con il Nodo Viewer e vediamo l’immagine complessiva, la nostra scena
– Salviamo l’immagine con l’estensione che abbiamo scelto, nel mio caso tif. e questa sarà la nostra immagine di base a cui potremo fare delle modifiche tramite i Passes.

Passes_Scena
Questa sarà la nostra immagine di base

Scena provaNotiamo subito che le ombre sono molto deboli nell’immagine e decidiamo di renderle più visibili. Ecco degli esempi per modificare la nostra immagine di base tramite i Passes e la postproduzione in Photoshop

Ombre
RenderLayer: Apriamo il Layer “Ombre”
Passes: nel pannello delle Properties: RenderLayer → Passes → selezioniamo Shadow
Inseriamo ora altri due nodi:
– Nodo Subtract: Add → Color → Mix
 nel menù a tendina scelgo Subtract
– Set Alpha: Add → Converter → Set Alpha


Passes_Ombre Piano
Nell’immagine che abbiamo ottenuto vediamo solo le ombre proiettate dagli oggetti sul piano
Ombre_Piano
Salvo l’immagine ottenuta come “Ombre_Piano”
Abbiamo quindi definito la traccia delle ombre create dall’oggetto ottenendo come canale Alpha il piano e gli oggetti stessi. In questo modo possiamo sovrapporle ai livelli in Photoshop.

FASE_4 – ESPORTAZIONE IN PHOTOSHOP

– Apro Photoshop
– Sovrappongo l’immagine appena salvata “Ombre_Piano”.
Metodo di fusione: Luce soffusa
 Opacità: 70%


Post_Ombre Piano

Si può notare che le ombre sul piano sono molto più scure. Il consiglio è quello di giocare con i metodi di fusione per poter ottenere i risultati che vogliamo. Avendo aumentato il valore delle delle ombre sul piano, per mantenere una coerenza, aggiungo anche l’ombra che vediamo sugli oggetti. Il procedimento è lo stesso ed ho già impostato i nodi per ottenere l’ombra di ciascun oggetto.
RenderLayer: Open, seleziono gli oggetti

Pass ombre oggetti
Questo passaggio lo faccio per ogni oggetto, cambio semplicemente l’immagine nel nodo Render Layers inserendo il render di ogni singolo oggetto.


L’ombra della sfera è stata ritoccata in photoshop eliminando con lo strumento gomma le imperfezioni legate alla suddivisione dell’oggetto.
– Salvo le immagini per poi sovrapporle in photoshop

Ombre Complete
Opacità delle ombre:
Ico: 50%
Cubo: 30%
Sfera: 30%
Piano: 80%

Metodo di Fusione: Luce soffusa

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...